Cos’è

screen_shot_2015-03-28_at_11.45.36_am_720L’installazione The Secret School (La scuola segreta) è un progetto artistico collaborativo sviluppato a partire da una rete wifi locale che permette ai visitatori di condividere riflessioni sull’emigrazione. E’ disegnato come piattaforma collaborativa per lo storytelling sulla quale le storie dei visitatori sono combinate in una serie di contesti narrativi che comprendono: la poesia di Raymon Roussel “Nouvelles Impressions d’Afrique”, registrazioni audio, trascrizioni di interviste, fotografie di un viaggio lungo le tracce dei migranti dalla Georgia alla Grecia e una serie di frammenti effimeri di impressioni legate alla vita migrante scattate in Grecia.

screen_shot_2015-03-30_at_3.41.03_am_720

L’installazione è ora in corso di elaborazione ed è visibile/navigabile nella sua struttura in divenire su questo wiki-server.

Fruizione/installazione

Una volta completata, l’installazione potrà essere visualizzata in uno spazio con rete wifi locale su dispositivi mobili, mentre alcuni contenuti possono essere proiettati su una parte o su un monitor touch-screen.

Tra i materiali sono incluse 59 fotografie selezionate nello stesso numero delle illustrazioni contenute nell’edizione originaDSC_1857le di “Nouvelles Impressions d’Afrique”. Queste fotografie sono state mappate sulla base del loro contenuto e, quindi, collegate a estratti delle poesie di Roussels e di sue interviste. La giustapposizione tra il testo letterario di Roussel, raffinato e con descrizione di scenari fantastici, e la durezza delle fotografie che rivelano il viaggio dalla Giorgia, così come delle interviste fatte a chi si trovava in quella realtà, è intenzionale – ai visitatori/fruitori è chiesto di riflettere e commentare su questa disparità.
Si sta elaborando anche una versione ‘mobile’ di questo progetto, contenuta in una valigia che potrà viaggiare e raccogliere commenti in diversi luoghi.

Il team di The Secret School è composto da:

· Iannis Zannos: ideazione, selezione dei materiali, coordinamento tecnico support al coding e parte coding SuperCollider .DSC_5578
· Alexios Sidiropoulos: fotografie e interviste registrate in Georgia, testi e progettazione dei contenuti.
· Loukas Basoukos: infrastruttura del Raspberry Pi software, design dell’interfaccia.
· Evan Light: idea della PirateBox, realizzazione della piattaforma hardware mobile.
· Vicky Bisbiki: software per la open Frameworks string animation.
· Pavlos Kavouras, Kleopatra Youssef: Video con migrant in Grecia.

Vicky Bisbiki nata a Ag. Saranda, Albania, è cresciuta ad Atene, in Grecia. Nel 2012 si è laureata presso il Dipartimento di Arti Audiovisive alla Ionian University. Come studentessa, si è interessata in modo particolare alla composizione dell’immagine animata e al controllo audio/sintesi grafica in tempo reale.
Nel 2014 ha ottenuto un Master coordinato dall’Università di Belle Arti di Atene, dal programma “Arte, Realtà Virtuale e Sistemi Multi-user nella Creazione Artistica’ e dallaUFR Arts, philosophie, esthétique – arts et technologies de l’image dell’Università di Parigi 8.

Alexis Sidiropoulos è arrivato in Grecia con la sua famiglia nel 1994 dopo la Guerra Civile Georgiana. Sta lavorando alla sua tesi di laurea al Dipartimento di Arti Audiovisive della DSC_2078Ionian University, in Grecia. Tema della sua tesi è il ripercorrere il viaggio dalla Georgia alla Grecia.

Loukas Basoukos è studente presso il Dipartimento di Arti Audiovisive della Ionian University, in Grecia.  Tra i suoi interessi: la fotografia analogica e il coding per Network Art, Installations and Live Performance.

Zannos Iannis opera nel campo della musica computerizzata e della musica elettronica. Ha un PhD in Musicologia, un dottorato in Ingegneria Informatica, ha condotto ricerche sul campo ad Istanbul sulla musica greca e turca, e partecipa a Progetti di Media Art come Sound Artist dal 1996. E’ promotore e protagonista di live performances in Grecia e all’estero, oltre che organizzatore e coordinatore di laboratori sull’arte del suono, dei media e sui paesaggi sonori. Le sue installazioni sono state presentate in diverse realtà, incluse Cipro e Istanbul, città dove è attualmente coinvolto in diversi progetti artistici trans-culturali.

DSC_3918Pavlos Kavouras è docente presso la Faculty of Music Studies alla National & Kapodistrian University di Atene. Le sue aree di specializzazione sono l’antropologia culturale e l’etnomusicologia. Direttore del Department of Ethnomusicology & Cultural Anthropology e Direttore del Laboratorio Universitario omonimo, è anche il Direttore e co-fondatore del Programma Dottorale “Music Culture and Communication: Anthropological and Communicational Approaches of Music,” presso la Faculty di Music Studies e la Faculty of Communication and Mass Media della National & Kapodistrian University di Atene. ALTRO

Kleopatra Yousef è ricercatrice presso la Hellenic Foundation for European & Foreign Policy (ELIAMEP) di Atene e consulente presso la European Profiles Consulting Company S.A. di Atene, nonché socio fondatore di SYMBIOSIS NGO a Salonicco. Laureata presso il Social Administration and Policy Department della Democritus University di Tracia, Grecia, ha un Master di Secondo livello in “European Politics and Policies” ottenuto press il Department of Social and Political Sciences della Katholieke Universiteit di Leuven (KUL), Belgio (2005). E’ dottoranda presso il Department of Balkan, Slavic and Oriental Studies, University di Macedonia a Salonicco. La sua tesi di dottrato si intitola: “Women, Arab Spring and Irregular Migration: The Role of Women in the Egyptian Revolts”. Altro

Evan Light, PhD è FRQSC Postdoctoral Fellow presso il Concordia University Mobile Media Lab. La sua ricerca è incentrata su temi quali la governance, l’etica, la sorveglianza, la privacy e la proprietà commerciale. I suoi articoli sono apparsi in riviste quali The Journal of African Media Studies, Commons: Revista de Comunicacion y Ciudadania Digital, The Journal of Latin American Communication Research e The Canadian Journal of Communication