Cinzia Spinzi è ricercatrice di Lingua e Traduzione Inglese presso l’Università di Palermo. Ha conseguito il Master in Translation Studies presso l’Università di Birmingham e il dottorato di ricerca in Inglese per Scopi Speciali presso l’Università di Napoli, Federico II. E’ coordinatrice dei Tirocini di Formazione Attiva per gli insegnamenti di Lingua Inglese presso l’Università di Palermo e del progetto CLIL dove effettua docenza. E’ membro del network di ricerca Memità, Memorie e Identità, Linguistic and Cultural Heritage. E’ inoltre docente di Comunicazione Interculturale nel Corso di Formazione Permanente in Assistenza Linguistica in Ambito Giudiziario presso l’Università di Bologna. Il suo campo di ricerca è costituito dall’applicazione delle tecniche della Corpus Linguistics nel linguaggio politico/diplomatico ai fini dello studio dell’ideologia, dell’identità e della traduzione. Al linguaggio diplomatico si ricollega il suo recente interesse per la mediazione linguistica e culturale. E’ co-editor di una rivista internazionale Cultus: the journal of intercultural mediation and communication. Fra le sue pubblicazioni si segnalano due monografie e vari articoli su volumi nazionali e internazionali che propongono un connubio metodologico fra la linguistica dei corpora e l’analisi sistemico-funzionale.
Nel campo della mediazione linguistica ha recentemente curato due volumi: Mediazione Linguistica e Interpretariato (Bologna, Clueb) e L’Interprete Giuridico (Roma, Carocci).